Giuria Ufficiale

Francesca Archibugi

Regista e sceneggiatrice

Francesca Archibugi è una regista e sceneggiatrice italiana che nei suoi film indaga le emozioni e i sentimenti umani con curiosità e intelligenza. Nel 1985 vince il premio Solinas per la migliore sceneggiatura.

Il suo primo film, “Mignon è partita” (1988), è un garbato racconto di formazione che ottiene diversi riconoscimenti, fra cui i David di Donatello per la miglior regista esordiente e la miglior sceneggiatura. Nei successivi lavori consolida la propria carriera e il proprio stile, proseguendo l’indagine sulle dinamiche familiari, sentimentali e psichiche del mondo giovanile.

Con cinque David di Donatello e tre Nastri d’argento, Francesca Archibugi è considerata una delle principali registe italiane, capace di mescolare la commedia e il dramma e di penetrare nelle emozioni e nelle fragilità umane, analizzando vizi e debolezze dell’Italia.

Gian Luca Farinelli

Direttore della Cineteca di Bologna, presidente della Festa del Cinema di Roma

Gian Luca Farinelli è direttore della Cineteca di Bologna dal 2000. Nel 1986 è l’ideatore del festival Il Cinema Ritrovato, e nel 1992 ha promosso l’apertura del laboratorio di restauro L’Immagine Ritrovata.

Ha sovrinteso a oltre 400 progetti di restauro e ha ricoperto un ruolo di rilievo nella creazione della Association des Cinémathèques Européennes. Nel 2014 ha ricevuto il prestigioso Silver Medallion, attribuito dal Festival di Telluride per l’impegno nel campo della conservazione e della promozione del patrimonio cinematografico, saggista, docente e curatore di celebri esposizioni. Dal 2022 è il nuovo presidente della Fondazione Cinema per Roma e della Festa del Cinema di Roma.

Massimo Gaudioso

Sceneggiatore

Sceneggiatore e regista, dal 1983 al 1995, prima come copywriter e in seguito come sceneggiatore e regista free-lance, realizza numerosi documentari, filmati industriali, video istituzionali, spot, sigle e programmi tv per importanti aziende italiane e multinazionali, musei ed enti istituzionali.

Nel 1995, con Eugenio Cappuccio e Fabio Nunziata, scrive, dirige, interpreta e produce il cortometraggio “Il Caricatore”, vincitore di numerosi premi e sviluppato in lungometraggio l'anno successivo.

Nel 1999, con il corto “Il caso di forza maggiore”  inizia la collaborazione con Matteo Garrone, di cui scriverà le sceneggiature per numerosi film tra cui “l’Imbalsamatore” (2001), selezionato al festival di Cannes 2002, con cui vince il premio Federico Fellini e il David di Donatello per la migliore sceneggiatura, “Gomorra” (2008), Gran premio della giuria al festival di Cannes, 5 EFA awards e 7 David di Donatello, tra cui quello per la migliore sceneggiatura, “Dogman” (2018), premio per il miglior interprete al festival di Cannes, 5 candidature EFA awards e 9 David di Donatello, tra cui quello per la migliore sceneggiatura, e il più recente “Io Capitano” (2023) candidato agli Oscar come miglior film straniero.

Lucia Mascino

Attrice cinematografica e teatrale

Lucia Mascino è un’attrice di teatro, cinema e televisione, candidata 4 volte ai Nastri d’Argento, vincitrice tra gli altri del premio Anna Magnani, Ugo Tognazzi, Vittorio Mezzogiorno, Toni Bertorelli.

Ha iniziato la sua formazione al Centro di Ricerca e Sperimentazione teatrale di Pontedera e, dopo i primi anni in cui si è dedicata esclusivamente al teatro, ha iniziato a lavorare anche in cinema e televisione.

Ha debuttato al cinema come coprotagonista nel film “Un altro pianeta” di Stefano Tummolini, selezionato al Festival di Venezia e al Sundance film festival nel 2009, a cui sono seguite diverse partecipazioni in film diretti da Nanni Moretti, Giuseppe Piccioni, Susanna Nicchiarelli, Carlo Mazzacurati, Sabina Guzzanti, Renato De Maria, Alessandro Rossetto, Marco Segato, Stefano Pasetto, Marco Danieli.

promotori
patrocinio
sponsor tecnici
partner istituzionali
contributo
digital partner